Spingi spingi più forte
il ragazzo al fratellino
spingi fammi vedere le stelle
la richiesta di ogni ragazzino
ed io mi sento felice
di poter essere utile
in fondo un' altalena
può farti divertire
non si esprime
come un giudice
e mentre mi spingi
vado sempre più in alto
e tu sorridi non fingi
salterai quando mi abbasso
se dal cuore le cicatrici
non le ricuce, neanche un sarto
su di me, tu i tuoi amici
avrete da divertirvi
mentre io faccio un altro sforzo

L' altalena sale e scende
sfidando la gravità
non si vince, non si perde
sensazione di libertà
l' altalena volta in alto
pronta a far dimenticare
e se da me spicchi un salto
vedrai, ti sembrerà di volare

Le sensazioni che si provano
quando mi fai dondolare
son sincera non si spiegano
sono difficili da ricordare
basta guardare per un momento
quando il salto sta per fare
Il viso di un bambino
che mai l' ha potuto immaginare
e se ti fa paura, se chiudi gli occhi
quando stai per salire
io sono qui, e son sicura
non preoccuparti, sono solo giochi.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Matteo Gentili  

Questo autore ha pubblicato 20 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.