Cosa sarà del tempo
buttato via inutilmente
delle storie costruite
e poi distrutte
per banalità e stupite ossessioni.
Cosa resterà di noi
innamorati persi
con le nostre abitudini
e quei lunghi discorsi
diremo che siamo ancora qui
a parlare d’amore.
Ora invece a piangere è il cuore.
Come saremo magari tra venti anni
con le rughe che ci faranno spaventare
diremo : Mio Dio!
 Quanto siamo invecchiati.
Che ne sarà delle parole
che facevano sorride l’amore
discorsi persi nel tempo
e mai più ritrovati
perché una fredda mattina d’inverno
il vento gelido s’è li è portati via…..
 

 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: RAFFAELLO CONCA*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 684 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Falug
+1 # Falug 04-12-2013 13:50
Le parole dell'amore si possono dire anche fra vent'anni, magari diverse, ma sempre seducenti. L'importante è non sprecare il tempo, quello non torna più. Bella poesia.
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 04-12-2013 15:21
Più che banalità e ossessioni, direi per gli errori commessi,cosa resterà dentro di noi di buono.
nabrunindu
+1 # nabrunindu 04-12-2013 20:07
già cosa resterà fra 200 anni di tutti noi e dell'intera umanità che vive oggi?mah! speriamo bene!
amilcare stunf
+1 # amilcare stunf 04-12-2013 21:11
Qui caro esimio Conca, trowo il meglio del tuo delicato esistenzialismo poetico che spesso traspare dalle tue poesie ma che in questa ha una dirompenza lirica che lascia esterrefatti. I complimenti al cubo sono d'obbligo nonchè le cinquestelle al supercubo.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.