E lo vedo tremolare
tra le novelle fronde
timido e timoroso
guardare intorno

Grida al cielo 
e alle trappole del giorno
il suo giro
sino ad entrare
nei sentieri d'aprile
quando l'inghiotte
la notte
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Se potessi dipingere le mie montagne 
tutti quei versi indefiniti di rovi e cespugli
inerpicati  tra sentieri e tra gli 
  alberi 
estesi a macchi come filari di nuvole . 


Se allungo la mano mi pare di poterli toccare ,
spostare , dividere .

Discerno nel verde confuso
due cani bianchi  tra i viottoli

perfino due falchi amoreggiare  
e l'ombra leggera che plana 
è un svolazzo scanzonato  sui rami .

Non vi è traccia d'uomo.
 
Un  ciliegio isolato laggiù
è l'unico colore
che mi fa ben sperare .


E' rinascita
in questo tempo  funesto 

un fiore  avvizzito 
tacito muore 

un altro  leggiadro e soave 
è pronto ad amare . 





1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 768 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Un calice vuoto.
Non c'è il sole.
Un respiro ampio
mi dilata il cuore,
il piacere d'assaporare
del cielo scuro il dolore.
La mia luce dentro
non dà sfogo al pianto,
sono una foglia ramata
che scruta il vuoto,
in bilico tra le parole
d'amore che donai,
tra i ritagli dispersi
della lacerata passione.
Sono anch'io sole maldestro
dimentico d'abbassarsi al suolo,
che insegue l'altra faccia
dell' intontita nuda sera.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È di marzo
tra il frusciar d'alberi
un vento allegro
che sollazza tirar capelli
e piegar frasche
trascinando in alto volo
le vecchie foglie

Ed ecco che
con altri soffi
tra rami germogliati
di furia
e in mille giochi
si diverte
scornar il lamento
del praticello
tagliato ad arte

Confonde le acque
dirada nuvole
scioglie nevi
e come una sposa
su cresta d'onda
sui fiori
navigar vela
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E il giorno s'arrese

Come un'onda
tante luci appaiono
dalle vicine e lontane case

Il Lura trema
le sue acque
son confuse

Nel carnato
tra ombre
lumi sospesi

Oh
quanta quietudine
stasera
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Perché il cor mio
fugge il tuo sguardo
adesso,
prima
non bramava altro
che questo.
Ancor più della vita stessa,
esso scacciava a priori la noia.
Oh perché adesso sono tanto
sciocco
da evitarlo?
Sale della vita,
esso si trova in gran quantità
nei tuoi occhi innocenti,
nei tuoi occhi dolcissimi come il miele,
nei tuoi occhi che intrappolano
giovani cuori
spaesati,
oh perché il cor mio...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Eterno sogno di respirare, di affrontare e poter modificare .
L' atteggiamento delle persone, inventare una soluzione.
Siamo altruisti, cerchiamo di respirare aria di rinnovamento.
Senza paura, osando e sfidando questa vita dura .
Torneremo a essere positivi, ascolta il cuore perché è quella la strada da seguire .
Nuove aurore, torneremo a vedere ora il tempo ci darà una forza di volontà
Mi affido alla preghiera , che rende la giornata più leggera.
La casa è il luogo sicuro, dove avere speranza per il futuro.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 153 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
S'udiva il pianto
di una tortora
su quell'albero
scosso dal vento
mentre sotto
un rivolo d'acqua
sussurrava gemendo
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Città atona,

spenta,

tutto funziona poco,

la gente ha fretta,

pochi passanti,

preoccupazione nell’aria,

silenzio strano,

mentre c’è il sole,

belle giornate,

ma la gente è rintanata,

tristezza;

spira un vento freddo di marzo,

quando tornerà la vita,

quando.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 219 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E se il viver mio
non fosse
il viver comune,
ma
illusione
fredda illusione,
sogno contrapposto e all'inverso,
vacua e inutile esistenza
gettata
nel grande Oblio;
composto da realtà piccole e fragili
ecco che l'Oblio si spande,
come una malattia
mi contagia.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Penombra

Fuori la notte,

colora strane forme,

e sagome abnormi,

accanto alle luci tremule dei lampioni,

silenzio strano,

non un rumore,nonostante sia

il tempo di primavera,

nonostante il risveglio del creato,

almeno la notte,

da un po’ di pace,

alla mente,

e scaccia i pensieri,

stai con te stesso,

domani è lontano,adesso.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 219 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una notte,
come tante
tramonta
nell'incessante tintinnio
di un orologio
tarato al centesimo
(esatto) trillio.
Sento,
la stanchezza
appropriarsi
del mio corpo.
Poi la sento
scomparire
nel vago ricordo
di quella passata
notte.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
I tuoi occhi
stelle inesplorate,
lontani anni-luce dai miei
rubini rosso sangue
topazi
animati da candida luce solare
verdi smeraldi
figli della grande Madre Terra;
origine primordiale di tutto
sale della vita
ricchezza infinita
fonte di ogni tipo di felicità e gioia
mai accolta da mente umana alcuna.

Rilucevano d'un gran lume
d'un gran bagliore
che produce
un eterno accecamento dell'anima
stupefatta
imprigionata
nelle dolci ragnatele
intessute dal tuo sguardo,
che come un ragno
aspetta l'arrivo d'una mosca
da cogliere alla sprovvista.
Volai tranquillo per un po'
poi sentii il tuo caldo
abbraccio
chiudersi amaramente sulle mie piccoli ali logore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Cosi03  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Su
d'un famelico mare
la volta
si vela di lumi
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Solo un istante,

un momento,

un efflato,

un secondo,

tale è la felicità,

dura poco,

e finisce presto,

felicità,

effimera  e caduca,

come le cose umane,

la cerchiamo nel nostro giorno,

per la strada,tra il traffico indifferente,

nella nostra vita quotidiana,

un po’ di felicità,

di serenità,

che fugge tuttavia,

a volte dura un po’,

a volte pochi istanti,

pochi.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 219 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.