Piove su questa casa
rimasta vuota
senza cielo.
 E le mie mani
cercano ancora di difendersi
da raffiche di vento
venuto da lontano.
Uno schiaffo infinito
m’ha colpito in viso.
Piove così forte
fa rumore il fiume
trasformato in torrente.
Una voragine impazzita
ha trasformato la mia vita.
Ora non c’è più cielo
e la notte la vedo da vicino.
Cammino solo
con questo fischio assordante.
Non mi da pace
vorrei correre lontano
per disperderlo.
Piove ancora…
Quel fiume che era così calmo
scende a valle vertiginosamente.
Come il mio cuore
precipitato in un abisso
di dolore…

 
 
 
 
 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 650 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.