Negherei alla luna i tuoi occhi

in un dettaglio di sbagli,

colorerei il silenzio

della tua pelle astrale

ed un palcoscenico d’illusioni

lacrimerà sui miei solstizi

come un nevicar di rondini

a leggermi il respiro.

Il cielo ci incrocia stupito

ad incidentarci sul petto

un soffio di primavera

e tutt’intorno è solo universo

a stringerci di nuovo

fra le dolci corolle dell’immenso:

t’amo, come poesia

ad albeggiarmi sul cuor.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 731 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
+2 # poesie profonde* 10-06-2020 14:32
Illuminarsi sul cuore innamorato, che crede fino in fondo all'amore. E' ciò che ci leggo davvero. Meravigliosa poesia, rosa dei venti
rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 11-06-2020 11:57
Grazie infinite poesie profonde, anche stavolta hai colto appieno l'intento comunicativo dei miei versi, un carissimo saluto :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.