Tu mia custode 
in verde natio 
posero te
nel naufragar di rose

Fu addio 
da vedove conversioni
d'aria limpida
a dimenticar diletto
Chino Settembre 
delitto impietoso
in scagionar
 di grida  
luce fiorente 
sia a lacrimar rugiada 
su baci
in sfiorar d'eterno  
d'anime velate
obliate di vento.








1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Simone  

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

sasha
+1 # sasha 03-08-2020 14:02
... un cantico... di questi tempi, di questo amor...
Michelina
+1 # Michelina 04-08-2020 14:37
Un luogo, una sensazione, che rimangono per sempre con noi anche se fanno male. Questo mi hanno suggerito questi splendidi versi
Simone
+2 # Simone 04-08-2020 22:04
Grazie a entrambi
quanto si può vedere oltre in ciò che si scrive negli sguardi di chi legge ...
Grazie infinite a voi tutti
Ryan
+1 # Ryan 16-08-2020 19:39
Leggere una poesia così elegante mi dona molta gioia perché sembra uno scritto d'altri tempi. La chiusa è eccezionale.
Complimenti, Simone.
Simone
+1 # Simone 16-08-2020 19:46
Grazie Ryan ...per nostra natura non siamo capaci di lasciare nell' oblio ciò che sentiamo vivere .. grazie ancora Ryan
pierrot
+1 # pierrot 16-08-2020 20:50
si un cantico d'amore, che innalza
che bella
complimenti, grazie

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.