Dissuaderò la notte

che non sa di che dormire

dall’appoggiarti il caldo

dall’inconsueto puzzo

di petrolio misto a farina

col suo respiro corto sul petto

in un greve torpore.

Dal profilo falcato

del quarto di luna

soffia cacao e paraffina

il mangiafuoco, dorme il circo.

Non sono di questa notte

di caldo afoso,

sto qui su un fiato in equilibrio

nei tuoi sogni per aiutarti

a giungere in un poco di riposo.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 501 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

pagine perdute
# pagine perdute 12-07-2020 09:48
trovo un poco sconclusionata la prima parte poi si riprende nelle ultime strofe
musicale
elisa
MastroPoeta
# MastroPoeta 13-07-2020 19:15
Grazie comunque...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.