Tra le sterili distese
di un'origine riflessa
trascinava i silenzi
di un'antica dinastia

essere comparsa
non è travestimento

ora lo puoi dire
il suo nome lo ricordo.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Kneynsger  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono labili attimi,
fugaci, colorati, frizzanti baci
rubati all'innocenza incredula
sotto le fronde spoglie dal gelo
di una passata stagione,
subitanei scatti imprigionati
nel sottile tessuto dell’inafferrabile,
inquieto tempo,
che fugge come lampo
sordo ai sussurri d'amore
della tenera giovinezza.
Momenti che si liberarono magici
per esplodere dopo sguardi timidi
nel dichiararsi amore,
amore di giovani innamorati
arrossiti sul viale
dai respiri nascosti altrove...
Questi istanti, nella loro spontaneità, sono ancestrali ricordi
da portare in sé per sempre,
un’utopia che risiederà
nel profondo dell’anima,
immagini di esperienze vissute
nel rotocalco senza tempo
nel cuore sensibile della vita!
Attimi d'amore che nacquero
come proiettili profumati
a esaltare l'essenza
di quelle languide carezze
che scaldarono l'atmosfera!
E come fotografie vintage,
dalle immagini mai sbiadite,
scaldano senza mai cancellare
le complesse e oscure parole
che affliggono ancora oggi
quell'addio
in quel viaggio esplorativo
di quel flirt d'adolescenza
che colsero i nostri cuori!
Rimarranno come vestigi e fiorilegi
bagagli di esperienze,
decorazioni preziose
nel presente che audacemente avanza nel mare
della dolce malinconia e nostalgia.
E noi, come abili ricamatori, continueremo a tessere
istanti per cui vivere felici oggi
e istanti per cui soffrire per ieri
sul manto del destino
che sa avvolgerci anche con stupore
negli attimi incancellabili del tempo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Cosa fare (e cosa no) quando c'è la Luna piena - Grazia


Se vedessi Madre è grande la luna stasera.

Splende lassù dove sei tu.

Vedessi come brillano le stelle

ad accender brillanti nell'immenso cielo.

Stasera le stelle son tue Madre e

tu, la più bella stella del firmamento.

Madre, stasera il vento

torna a sparpagliar ricordi

anche se il tempo l'ha sbiaditi.

Partisti da guerriera ed or

silenziosa nel pensier ritorni,

da quella bambina or matura.

Fragor di musica ad irrompere nell'aria e

prepotente a smorzar ogni suono

è carneval estivo, quattordici agosto,

ventiquattro anni, da chè partisti nella

direzione di Nostro Signore.

La musica nel cuor addentra con furore,

ed un pensier guizza come un

pesce nel mare.

Amor perduto e perso e quel

pensier son lacrime salate

a formar un corollario di perle lacrimose,

vorrei donartela madre.

Madre stasera la luna ci sorride!

14 Agosto 2019

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 99 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una sera d'inverno alla finestra
vento freddo e cielo terso
cristallino che la vista
ai lontani orizzonti
leggera osserva
dentro di sé
la variegata forma
e la luna in cielo
che più dentro
lascia impressa
la sua orma.

Oh glicini
sambuco e passeri
che ivi state
non migrate lontano
amici, che è estate della vita
venite! Altri amici, ancora.
Non è un inverno bensì
un meriggio:
come di pascoli erbosi
'ove - ora è ancor tarda sera -
nel mio giaciglio
la penna riposa.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 160 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono partiti in tanti

e la solitudine attanaglia il mio cuore

Siete partiti in troppi e intorno ho solo il vuoto

Nessuno qui a trattenermi ancora 

Nessuno qui a legarmi al mondo

Affido i miei giorni ai ricordi

Affido il mio tempo agli attimi

vivo di vita effimera 

e resto in attesa .

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 140 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sbiadite emozioni anchilosate
nei fluttui degli adusti risentimenti 
ritraggono parole d'empatia
sbocciate sui faraglioni 
delle fugaci comprensioni. 
Fralezze del cuore nell'essere 
di chi atone lacrime versa 
recitando trame di vittimismo 
per la frotta cupida di rumors, 
occultando la fulgida pace 
che non sa accoglie come estuario 
che conduce verso la leggiadria 
della luce della dolce venia, 
che sa sbrogliare ogni frangente 
che sui livori si rompono spumeggianti
disseminando stelle cadenti 
per sguardi amorfi, 
ignoranti alle nuance dell'amore
schernendola per non abbracciarla, 
ricusando ogni sua gemma 
dagli olezzi di benessere, 
spalleggiano l'alone delle bolle 
colme di ruggine e rancore 
a seppellirli nel cielo grigio 
del protagonismo senza plauso. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Parole disperse nel vento,ricordi 
di quel tempo senza pietà, lacrime 
infinite per quei giorni di incredibile 
follia dove la pace era solo un sogno 
dove l'odio era senza perdono .
Parole disperse nel vento per non 
dimenticare di come l'uomo di tanta 
atrocità  sia stato capace.Donne uomini 
e bambini urlavano quella pietà senza 
ascolto ,vittime innocenti verso un 
grido di pace  senza perdono.
Parole disperse mentre il tempo scorre 
via ,tante atrocità  perse nella via ,tanto 
odio senza un perché tante vite strette 
in una morsa .bambini che gridavano
in silenzio chiedendosi cosa avessero
potuto fare in così  poco tempo
della loro innocente vita.
Odio che corre veloce non lasciando 
a nessuno  quel minimo spiraglio ,attimi 
di sofferenza urlano ancora nel tempo.
Ventisette Gennaio mai vi  dimenticheremo
Giorno della memoria , un giorno scolpito 
nel cuore ❤️ nessuno mai dimenticherà 
di come l'uomo sia stato capace di tanta 
atrocità
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Angelini  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Interminati spazi
tra i pianeti e le costellazioni
sopra di queste fratte
vo rimembrando
qual che ero... quel che ero...
e loro fisse, immutabili stanno
sul soglio dell'universo
quasi pensando...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 160 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sdraiato sul bosco la terra umida ti abbraccia 
senti l'odore del muschio, dei fiori, 
della selce bagnata e del muschio sui tronchi.
I raggi del sole danzano tra i rami degli alberi
ti scaldano le membra e il cuore, 
feconda la terra sotto di te e lei ti feconda
e allora diventi fiore, selce, muschio, alberi e terra
diventi natura che non sente stagioni, non muori
ma rinasci ogni anno, come il grano d'estate
non soffri più per amore non corrisposto 
perché hai la terra e le stelle negli occhi 
e un granello di sabbia non basta a fermare
quel grande fiume in piena che sei. 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: carmine.elia98  

Questo autore ha pubblicato 9 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tra un cielo grigio e un cielo azzurro
dove il cuore  allieva il tormento  
l'anima trova sollievo ,il coraggio 
si prende per mano il
cuore  ❤️ grida la sua gioia.
Un cielo azzurro senza una
nuvola intorno,felicità che gira
intorno.Un mondo senza più  
chi attanaglia l'anima ,senza chi 
grida la sua rabbia ,un cielo azzurro 
ogni giorno del nostro tempo,
per non sentirsi vuoti dentro.
Mondo che raccogli lacrime 
infinite ,calma la tua ira 
concedici attimi  senza più  follie.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Angelini  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sera, stelle tremule dietro l'atmosfera -
nel cielo - coro amico -
tu non ti metter affanno:
assapora vini dolci
- e al tepore fresco del lavoro
interroga i tuoi libri
hai scienza e coraggio.
Riposa tra le tue amiche
ti arrida la sorte:
le tue scelte i tuoi sorrisi.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 160 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono qui

dove le nuvole 

sono da sempre

le più belle parole del cielo .

Così mi parli 

incomprensibile.

E lontano dai silenzi 

accendi le stelle 

di fuoco.

E non sono sola. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 919 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Pochi giorni ancora e questo 
 anno ci saluterà, un anno dove 
lacrime tante hanno rigato i visi,
dove il dolore ha preso il
sopravvento  dove la gioia ha 
faticato.
 a entrare dentro.
Donne e bambini trattati senza amore 
sofferenza  ha invaso la terra, un anno 
di incredibile follia respiro affannoso 
nella via .
Quando il cuore piange è come se il 
mondo gioisce, tutto intorno  questo 
anno ha sempre provocato dolore ,
stanchezza e tristezza si sono.presi per 
mano in questo anno sempre giudicato 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Angelini  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

C’è un cantuccio  
appartato dentro di me

che  tutto acquieta.

Forte nave

 di semine e raccolti, 

paure da colorare, 

mani vuote da riempire ,  

occhi  da specchiare,  

canti da mitigare e poesie cariche
da  leggere 

e il sonno accompagnare.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 919 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Antica è la ferita,che avvelena l'esistenza.
È ora di recidere il filo invisibile 
dai nodi costanti.

Tagliare, bandire, cambiare. 
È tempo di tornare a vivere. 

Chiamo il vento, a ripulire I pensieri 
insieme ad acqua di cascate armoniose 
per eliminare I veleni.
Madre terra, complice di magia
i miei desideri per sempre, sostieni. 

Indomabile fuoco,combatti I sentimenti più oscuri.

Io un tempo, forse apparentemente strega 
ma mai fui solo, un'immagine riflessa.

Un giorno, caduta nell'abisso obliquo 
e poi rinata. 

Dagli elementi universali,battezzata. 

Non ho più dolore 
non ho più rancore. 

Questo,adesso è il tempo 
di ergere il mio tempio ed il mio ruolo
e manifestare, ogni mio intento.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Lidia  

Questo autore ha pubblicato 4 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.