E' il momento del solito rituale,
fare la spesa settimanale,
controllo se ho un euro nel borsello,
servirà per prendere il carrello.

Inserisco la leonardiana monetina,
non prima di aver indossato la mascherina,
prendo anche il volantino,
e trovo in offerta il mio vino.

Comincio il giro senza meta,
come seguendo la stella cometa,
quando arrivo finalmente al pane,
mi ricordo di dover prendere la banane.

Torno indietro facendo un volo planare
per paura che i surgelati possano scongelare,
in mezzo tanta merce e tanta gente,
non sono più padrone della mia mente.

Arrivo in cassa disperato,
non so bene cosa ho comprato,
la cassiera ha sei mani,
passa i prodotti come se non ci fosse un domani.

Per farla un attimino rallentare,
chiedo un sacchetto che so già di non usare,
ma lei continua a velocità astrale,
io mi sto quasi sentendo male.

Chiedo allora un altro sacchetto,
che sia un time out le viene il sospetto.
Finalmente credo di aver finito,
il frigo a breve sarà riempito.

Ma proprio mentre assaporo l 'idea di un riposino,
mi accorgo di non aver comprato il mio vino.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 216 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.