Non ho più voglia di tempo

ne del tuono seguito dal lampo

non ho più quiete nelle vene

e ho dissolto nel pianto la neve.

Non voglio più la stanca attesa

del pesante nulla

 di un inesistente intesa,

ne il sonno assente di una vita sospesa.

Solitudine inquieta

landa desolata di una speranza

al sole impiccata.

Non ho più voglia

ne giorni o parole

solo la quieta notte

 a riposarmi il cuore.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
+1 # Simone 29-05-2018 19:25
Non solo un desiderio ma la ricerca di un orizzonte nuovo...ne condivido il pensiero e le emozioni che non si fermano mai ... complimenti
Alessio
+1 # Alessio 29-05-2018 23:06
Molto bella complimenti
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 05-06-2018 20:04
Riflessione che è accompagnata dalla notte poetica, molto bella bravissima.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.