Sora – Cultura,

È strana questa aria
che ci gira intorno
con le nuvole che non danzano più
e il viale è così freddo
ma non perché sente l'inverno 
è solo tutto così diverso.
Non è questa l'aria di Natale
è solo un giorno qualunque
aspettando che passi la guerra
e noi come soldati attendiamo
pensando che un domani 
non ci sarà.
È davvero strano
anche se cerchiamo di illuminarci a festa
non è più una giostra
senza quei fumanti sapori
ed il solito vecchio
che incontri e saluti.
Un Natale da dimenticare.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: RAFFAELLO CONCA*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 682 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 24-12-2020 14:25
Trovo che sia molto sentita, questa poesia, comunnque è pur sempre Natale. Un caro saluto
Aurelio Zucchi*
+1 # Aurelio Zucchi* 24-12-2020 14:44
Cerchiamo di viverlo all'interno dei nostri cuori e forse lo sentiremo ancor di più. Grazie per aver condiviso questo tuo pregiato pensiero poetico.
Ciao e Auguri!
Aurelio

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.