Tre ottave di versi misti (quinari i dispari e settenari i pari, a rime alterne con chiuse baciate in schema aBaBaBcC dEdEdEcC fGfGfGcC.


Vedo sparire
tutto ciò che ho sognato…
Riesco a capire:
finché resta del fiato
dovrei fuggire
ma son paralizzato…
non ho stampelle,
non ho sedie a rotelle…

In sospensione
come tanti puntini…
la delusione
ha passato i confini,
non c’è ragione
che a pulsare continui:
cuore ribelle,
lascia stare le stelle!

Studi e lavoro
m’han bollato fallito
senza decoro
nella melma finito,
neanche il ristoro
da un amore sentito…
m’addormo¹ imbelle
senza il sol sulla pelle.

¹: mi addormento.

19/02/2024

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 240 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.