Alla sera si piega un pensiero
di zolfo e d'azzurro,
alla sera si dona il fiume Avon
immerso con il suo abito d'angelo
nei muschi non dimenticati.

Alla sera le fiaccole sul marmo
specchiano la loro lucciola.

Alla notte un gusto d'acqua piovana
lungo le colonne del semicerchio,
alla notte le tue roselline
fiorite su intricate dita

davanti ad ogni porta chiusa
 da meduse d'ottone.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1074 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.