Seguendo l’ombra
ogni suo passo vedo
con le ruggini e l’ocra,
un pieghettarsi di riflessi
sul muro delle zagare.
Traspare il domani, l’incerto
rivolo di sole con l’ansia
di una scatola magica
svegliarci
nel grasso profumo di maggio
con lo strano sapore
di libertà rappresa.
A casa lascerò
il vuoto sulla porta
al buio dei suoi isolati
la crisalide
in bocca a una cruna
che respira per tutti.



1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 716 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 07-06-2020 19:50
Lasciare l'ombra fuori casa e che qualcuno, aiuti tutti. Molto intensa
Simone
+1 # Simone 07-06-2020 20:15
È meravigliosa semplicemente
Un saluto Rita
Sognatrice
# Sognatrice 08-06-2020 11:08
Molto, molto intensa.
Complimenti

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.