Quattro anni fa Tullio,
Napoli festeggiava i tuoi 80 anni
ora piange la tua partenza
verso le nuvole.

Ma rimani comunque vivo
per noi ragazzi, di ieri e di oggi,
in cui hai letto passione
per libri non solo scolastici.

Romanzi, poesie, favole
tutti erano amici d'avventura
maestri di virtù
esempi di fantasia.

Dall'unico KO del ring
hai ricevuto vittoria maggiore
hai perso una cintura
per vincere la paura.

Indipendente
spavaldo
coraggioso
questo eri tu.

Hai dato voce
a parole straniere
che l'Italia non conosceva
rendendolo vive, vere.

Un terno a lotto preso
con l'audacia nel pubblicare
chi non si faceva ascoltare
oltre casa, oltremare.

"A ragazzi non va data solo cultura
ma anche e soprattutto sogni"
parole tue che risuonavano
in tutta l'editoria italiana.

Beh, di sogni ce ne hai regalati
e ancora ce ne darai
stavolta li affiderai a nuvole bianche
fogli volanti che giungeranno a noi.

Il sogno tuo di regalare montagna di libri
a chi desiderava viverli vaga irrealizzabile
ma Napoli l'hai resa capitale dell'editoria
questa è vita, questa storia ... la tua!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.