Agnello puro,
Agnello Santo,
a te si affida il pianto
di chi da una vita
ti sta cercando;
il carcerato che sconta
la sua pena,
l'apolide in cerca 
di una patria,
il morente che rivede la sua vita
in variopinta girandola
di omissioni e errori.
Agnello mai stanco
di perdonar le offese,
di obliar le persecuzioni,
di confidar
in tutti gli uomini
cattivi e buoni,
bianchi e neri:
tutti uguali
davanti al tuo infinito amore.
Agnello miracoloso,
più di una voler astuto,
più temibile di un lupo,
sia tu lodato
nunc et semper
nel mondo
Agnello vittorioso!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 227 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde
+1 # poesie profonde 19-06-2020 20:45
Lui che perdona sempre, senza stancarsi mai, che fa del bene, che sopporta tutto, sconfiggendo il male. Profonda poesia molto apprezzata. Un caro saluto
Michelina
+1 # Michelina 21-06-2020 16:55
Grazie a lui non ci sentiamo perduti difronte alle cattiverie di noi stessi e del mondo, un saluto.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.