Il mio luglio è cittadino

e qui suda la cucina,

apro lesto il mio frigo

e poi vedo Copacabana:

il mare è più tranquillo

ed il sole ancora giallo

nei disegni dei bambini,

veri artisti di talento.

Io lo dipingo rosso,

stendo un velo di gravità

con pennello implacabile

nel ricordo di un ricordo.

Vieni e cerca il mio pensiero

malinconico e lontano,

nel suo vasto campo arido

ferito dal vomere crudele.

L’infante estate urbana

scioglieva la periferia

e saliva aria tremante,

come mare che non c’era.

Mi tuffavo con coraggio,

arrossavo le ginocchia

e le mani erano tinte

dai colori della strada.

Stavo lì ad esplorare 

la serenità di bimbi

giocosi, madidi e gridanti 

così ignari del domani.

Resto qui a ricordare

quella pura, vita vera:

biciclette, bambole,

palloni vaganti

e materne vedette

alle vecchie finestre.

Ho righe lucide

sul viso, corrono

guidate da

rughe sottili.

Chiudo il frigo

fa molto caldo,

sono solo

gocce di sudore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Enry  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Affacciata alla finestra
resterò immobile
al passare del mesto 
corteo di camions, 
con gli occhi senza
più lacrime. 
Ma una farfalla bianca
si è appoggiata al davanzale:
resterò immobile
per non farla volare via, 
piccolo spiraglio 
di luce...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Diniego non proferirì il mio labbro

a te cosi lontano e cosi vicino

volutamente non osai.

Il pregiudizio insegna

che ogni diletto è scoglio

seppur cuore langue

in follie diverse

nel mar dei silenzi

a naufragar andrà

D'un solo mal soffrirò

quando il desìo m'aggira

veglierà ragione

e se disporrà

non sia marchio

quell'impeto d'amore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau  

Questo autore ha pubblicato 96 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Silenziosa quest'anno
arriverà' la Pasqua,
forse suoneranno campane
in chiese deserte, 
mentre tu, piccola colomba, 
spiccherai volo 
tra spazi aperti, 
infiniti. 

Colomba che vai, 
simbolo di pace, 
porta speranza 
a cuori impauriti, 
a prigionie  forzate...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Come crepuscolo degli dei

la tua gioventù sfiorita

si attarda nell'ultimo bagliore

che dà ancora fuoco alla vita.

L'eco d'acqua leviga le rocce

tra le mani aperte a coppa

sugli occhi chiusi del sogno.

Sembri raccolta a fare cenno

di tacere alle ombre della sera.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nulla è turbamento incline alla follia
se taciti con un dito il grido del tuo amore
un guanto raccoglie le soffocate pene
a chiudere l'eco spavaldo tra naso e bocca
t'alzi inconsapevole che lo spazio sia
dopo l'avventura sul dorso del peccato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nel cielo nuove stelle
brillano, sono le anime
di chi non ce l'ha fatta, 
ha perso la battaglia. 

Nuove stelle che 
cercheranno di consolare
cuori afflitti, 
sussurreranno loro
parole di speranza, 
per sconfiggere paura
e dolore. 
Il cielo infinito le accoglie 
tutte, mesto ci osserva.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
...di leggere ali come parole
moduli aerei sopra le nuvole
sperimentano insofferenze
un subissare di piume oro...

frammenti di un ritiro sacro
vanitoso e borioso
nelle fattezze d'un volto
impegnano l'età tarda...

è del corpo la perdita
di bocca e labbra
una pelle serica nuda
nei pressi d'una riva.

Da un oblò la terraferma
ondeggia più del mare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vorrei l’ azzurro 

sopra la mia testa

senza nuvole e senza vento.

Ma poi vorrei anche le nuvole 

di quelle soffici 

intorno alle montagne. 

Oppure di quelle che sovrastano il mare
con le pennellate di arancio.

Non sopporto il pulviscolo che filtra le tende  
dove ai vetri

l’inverno ha lasciato l’umidità.

Ma se guardo fuori 

il cielo mi dona mille carezze .

Pari ad una madre 

la Primavera adesso che 

ridesta l’alito

adesso che in dolce attesa 

i rami hanno 

fertili le gemme e 
avanza l’incanto . 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 768 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In questo mondo
dove imparo
a conoscere il silenzio
dentro di me.
Dove la vita
mi dà
ma anche mi toglie.
In questo mondo che ruota
non esistono certezze.
Assaporo ogni singolo giorno
ogni briciola
che la vita mi regala.
La dolcezza di un fiore
che mi accarezza l'anima.


Un pettirosso rallegra
giardini avvizziti,
accompagna
l'allodola nei suoi canti
oltre i boschi,
dove scoiattoli
giocano a nascondino.
la natura aiuta sempre l'uomo
nei momenti difficili,
briciole di vita
che infondono speranza,
lontano da luoghi contaminati.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 754 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sorrido...
il suo ricordo è pensiero.

Delia è la luce della notte
un'amica col cuore d'amante
un coro sommesso di risate
mentre la copro di dolcezza.

Estasi nel sogno sempre viva
una risposta che elude i dubbi
la parola amore che lei ricambia.

Delia è la forza costante
della mia assennatezza. 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Inutile tentar di dimenticare,
c'è qualcosa che ci rema contro...
un'instabile e sciocca memoria
che fa rivivere il rosso passione,
il nero pensiero ed il bianco
di un'essenza che si rifiuta.
Una memoria che follemente ,
riesce sempre a fingere
con un nodo stretto al polso.
Una di quelle memorie che
riesce a spogliare...
emozioni, sensazioni
e lacrime strette al petto.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 222 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Ora che tutto è stato detto,
ora che tutto è stato dimenticato,
restano le sfere del tempo
per sfuocare, ma non si
cancellerà nulla.
Vivido resta il ricordo
di un essenza profumata,
che avvolgeva senza clamore
eppure riempiva ogni minimo spazio.
E cosi piena d'amore era vita,
era sereno, era cuore.
Nelle antiche schermaglie come gioco
i sorrisi rilucevano e la forza
dentro cresceva, nulla faceva paura
al tuo passo.
Tutto respirava, e ogni goccia di rugiada
era brillio, era condivisione.
Ritrovarti dentro, ancora, come un sasso
che ora pesa,
che io possa trasportarlo fuori,
senza dover ancora
strappare il mio velo.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 428 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vagante...
tra sentieri d'essenze,
raggiungo stati di deliri e follia,
cercando te e trovando solo
i frammenti di un cuore sconfitto.
Gitana...
tra umori persi e ritrovati
nelle infinite trepidazioni,
dove i tremori invadono
cuore, corpo e mente.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 222 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E quando un giorno diventerai cieco, prenderò il posto dei tuoi occhi. Sarò il bastone che ti farà attraversare le strade del cuore.
E quando un giorno le tue labbra non emetteranno suono alcuno, io sarò la tua voce, affinché il tuo canto sia udito da chi ama la musica.
E quando un giorno io non ci sarò più, tu sarai il sorriso che rimarrà sulla terra, per ricordare l'amore che c'è stato e che va anche oltre la vita.
E quando mi seguirai nell'infinito... sarò li ad aspettarti.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 222 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.