Praticamente mi procurai, con una particolare promozione, una serie di pentole a pressione col fondo in pirite piroclastica della Patagonia e, contento come una Pasqua, mi precipitai al palasport per presenziare alla prima dello spettacolo pirotecnico di un produttore di petardi di Pescasseroli con la messa in palio, tra l'altro, di un pacco di peli di puzzola plastificati, pretrattati al profumo di passiflora, particolarmente adatti per pediluvi e pruriti provocati da pappataci, nonché una parure di parrucchini posticci per pederasti palestrati.
Il giorno dopo mi presi un periodo di pausa, preoccupandomi soltanto di prenotare un tour in Papuasia, in compagnia di una paracadutista palestinese dalle poppe a pera piuttosto procaci ma, purtroppo, presi una pericolosa parassitosi alle papille del palato, che un praticone del posto cercò di curarmi con una portentosa pomata a base di polpa di prugna, papavero primaverile, pejote, pezzi di piloro di procione e palle di paguro pretrattate al Pernod!
Purtroppo tutto questo poutpourri mi procurò una pirosi intestinale di proporzioni paurose, provocando parecchie allucinazioni, tanto che mi apparvero sul lavandino una schiera di poeti e scrittori famosi...Pascoli, Petrarca, Papini, Palazzeschi, Pasternak e fu così che, preso da potente pulsione, gridai a pieni polmoni:
M'illumino di Imm..odium!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

ioffa
# ioffa 19-11-2023 09:52
Poffarbacco! I peli di puzzola pertanto non puzzavano?

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.