E pur mi stringo
di aria inversa 
su rose sacrificate
da questi sogni fin troppo accorati
per lievitare socchiusi
e forse sentivo
la piega del sangue nel farsi madre 
nel vissuto di richiami raggiunti 
Ancora e allora 
nascondiamo la sabbia 
di un icona radiosa 
adesso fin troppo tagliente 
da restituire il ricordo 
di cattedrali annunciate di sole .

Profilo Autore: Simone  

Questo autore ha pubblicato 186 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 20-02-2020 17:37
Non ricordi che fanno molto male quel sole meno male che c'è, complimenti.
sasha
+1 # sasha 20-02-2020 23:59
Chissà perché i testi più belli nn vengono mai premiati! CIAO SIMO :)
Ibla*
+1 # Ibla* 21-02-2020 12:35
Splendidi versi, nel tuo stile.
Un caro saluto da Ibla.
Passione infinita
+1 # Passione infinita 21-02-2020 19:06
splendida! un saluto.
Simone
+1 # Simone 22-02-2020 02:13
Grazie di cuore ...a presto

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.