Cerco la pioggia
in un accovacciato presente
fin su di respiri in segreto 
nel proteggere l'assurdo 
di stelle che non piangono
Preghiere si plasmano
le stesse 
nei centomila anni 
di un seguente deviato 
E dimmi ora di vicoli persi 
dei graffi di mattine
che graziano l'anima
dal continuo perché !

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Simone  

Questo autore ha pubblicato 185 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

sasha
+1 # sasha 06-02-2020 00:09
... come una preghiera, per non arrendersi mai...
Quanto mi piace quel titolo :)
Ciao Simo... un saluto a te!!!
Simone
+1 # Simone 06-02-2020 05:13
grazie Sasha ... dedicata a chi ne sa di più e alza la mano ... cerco di fare il contrario da ciò che non sento ..un saluto
poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 14-02-2020 13:36
Stile molto piaciuto ed apprezzato. Un carissimo saluto
Ibla*
+1 # Ibla* 15-02-2020 08:39
Uno sguardo verso l'infinito, incomprensibile da sempre.
Chissà se ci sarà un giorno in cui ci verrà spiegato ogni perché...
Un caro saluto da Ibla. *****
Simone
+1 # Simone 15-02-2020 17:54
Grazie dei vostri pensieri un saluto a tutti voi

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.