Cosa vuoi sentirmi dire,
che sono pentito?
Che mi sono fatto calpestare dal tempo
che ho succhiato il nettare dalla luna
abbeverandomi dalla luce delle stelle?
Cosa vuoi sentire dalla mia bocca
che mi sono fatto rapire
egoisticamente
corpo e mente
dal vento e dalle carezze
di angeli camuffati da fate?
Il più delle volte
ho rischiato di affogare
nelle pozzanghere formate
dalla pioggia delle mie malinconie
e molte volte ho cercato di fuggire
per cercare il punto d’unione
del corpo e dello spirito
in quel posto infinito
dove nidifica il silenzio.
La poesia mi ha afferrato dal collo
mi ha calpestato e insultato
e poi come unguento
mi ha sanato le ferite
fino a farmi sanguinare sostanza.
Adesso che sono un uomo
ho lasciato il cuore sepolto
in qualche parte nascosto
nella buca delle mie certezze.
Tu cercalo
e bacialo in silenzio
io da questo balcone fiorito
ti guardo e mi commuovo
vivo il momento
come l'eterno soffire;
poi lascialo marcire
nella terra che non ha riconoscenza.
 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Alberto Automa*
+2 # Alberto Automa* 01-11-2014 10:42
...la poesia è globale, ...terrestre è il poeta, ed umano... meravigliosa la semplicità del guardare il mondo da quel balcone fiorito...
nabrunindu
+1 # nabrunindu 01-11-2014 11:12
bella, mi è veramente piaciuta, dal primo all'ultimo verso. complimenti.
paolo di cristofaro
+1 # paolo di cristofaro 01-11-2014 17:03
bellissime immagini, veramente bella!!!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.