Ascoltami, mare
se qualche mia preghiera sfuggirà
dalle mie parole
Tacciano le tue onde 
i bimbi urlanti del tuo mattino
i turisti che ti abbracciano 
Tacciano i tuoi gabbiani, il tuo vento 
gli scogli che colpisci disinvolto
tacciano gli amanti
seduti stretti alle tue rive.
Taci anche tu, mare
se qualche preghiera mi lascerò scappare
cosi m' ascolti
poi consigli ,
e non affogo nel tuo sale
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Kahl  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Giò
+1 # Giò 20-09-2016 19:47
Una intimità col mare che emoziona, la sento mia!
Complimenti!... Ciao... ^-^
Sabyr
+1 # Sabyr 21-09-2016 11:32
Bella. In particolar modo quei "bimbi urlanti del tuo mattino" è un verso di gran suggestione...
Grace D
+1 # Grace D 21-09-2016 12:04
Il mare come madre che c'ispira e ci consiglia inducendoci a riflettere su ciò che ci sta a cuore.
piaciuta. Un saluto!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 24-09-2016 10:33
Seduta su uno scoglio a parlare al mare, questa visione ho avuto leggendo, devo dire che mi ha parecchio emozionata, grazie, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.