O corni dei fauni, o flauti di Aillén
Allietate il nostro incontro, gridando
"Brucia la Luna, Brucia la Terra!" per noi
Calpestando le sue ceneri
Sotto i nostri piedi, con far lento
I fluidi vitali si prosciugano in un grumo
Pestano, infuriano i destrieri e le cavalle
L'odore delle fiamme sale fino al firmamento
E noi flemmatici miriamo le stelle 
Abissarsi nel fumo
Vieni insieme a me
Dove i raggi scompongono la luce in pulviscolo
Dove il prato è verdeggiante
Prima che la pioggia lo rigonfi e indebolisca
Vieni insieme a me
Adagio, leggi le foglie con le dita
Prima che siano secche e infrante
Sul terreno
Dove i vermi ripuliscono il fango dalle salme
E degli uccelli non resta che una lisca
Vieni insieme a me 
Coi palmi stretti e freddi
Cercando altro calore che dia vita
Vieni con ghirlande intrecciate sul seno
Prima che il tempo si affretti, ci frazioni
Infetti i fori e ci inietti veleno
Vieni insieme a me
Con le ossa in bella vista
Col cranio in corone di muschi
Con la fame negli occhi
E fiori sbocciati tra le articolazioni
Vieni insieme a me
E fai la terra pregna
"Brucia la Luna, Brucia la Terra!"
E noi facciamo da legna
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.