Ora ti sono da carezza

e perline sugli occhi

a dire mattino, è piccolo

il dire spazio ma so dove tieni

le vocali che incendi:

una mitosi tenera di lingua,

del disegno uscito dalla mina.

Ora sui tuoi capelli

volantini biondi di nuvole

aspetto, il canto della semina

che sia onda del grano

il principiare lesto

insieme al passo al saltellare

al verso del vociare

un brio di rima

che dà l’accento

e chiama e ride.






1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 731 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ibla*
+1 # Ibla* 30-03-2019 16:00
E' dedicata a un bambino?
La trovo piena di grazia e di un sapore quasi antico.
Grandissima!
Un saluto da Ibla.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.