Non esser triste!

E’ così che io mi dico

quando io lo sono tutto,

quando l’ultimo tramonto

è a quel punto arrugginito,

col suo sole proprio avaro,

col suo cielo un po’ dimesso.

Arriva poi il bel momento

che mi sembra verità,

l’ora in cui sussurro al vento,

che mi rido fino a dentro,

che mi specchio insomma addosso.

È così che il sorriso poi ritrovo,

che le mani le rivedo grandi,

troppo grandi per l’abbraccio che mi do,

troppo grandi per non abbracciare vita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 309 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.