http://www.scrivere.info/images/users/9396/435341.jpg



In quella casa
non v'è più sorriso
perché seppellito
da un dolore improvviso.
Là a due passi di un lago meraviglioso
dove la vita
non dovrebbe mai fermarsi.
Adesso chi si prenderà cura
di quei fiori così profumati
e di quella terra che ne sarà
senza quelle carezze
e di quell'infinita dolcezza.
Là a due passi del lago
dove il tempo pareva essersi fermato
anche il vento ora tace
ed un bel fiore giace inerme
su quelle sponde
ove un dolce sorriso
risplendeva ogni giorno di sole...








1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 653 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 12-02-2017 12:16
UN PROFONDO VERSEGGIO CHE RIMEMBRA IL PASSATO LACRIMANDO UN PRESENTE SEMPRE PIU' INDIFFERENTE.
LIETA GIORNATA RAFFAELLO.
*****
Ugo Mastrogiovanni
+1 # Ugo Mastrogiovanni 17-02-2017 12:41
La collocazione del soggetto, l’andamento snello e la vena di tristezza aggiunge a questi versi così veri e sofferti un tono di grande nostalgia.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.