Nella porta girevole,
catapultati nella neve
o nel caldo mare.
La nebbia porta
via il talento nel buio,
svuotando i pensieri
in sacchi neri.
Non brilla la giostra
coperta dal fumo.
Si sgancia la stella
prova a ripartire,
si vede un sentiero,
contorto e snervante.
Le foglie son rosse,
il ruscello si spegne.
Annaspando nel fondo
riemerge un sospiro,
sarà abbastanza forte,
da sciogliere il gelo?
O si ritrae da sogni
Imperfetti,
ci sarà mai fine
ai difetti
appiccicati ai denti.











1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Michelina*   Sostenitrice del Club Poetico dal 10-03-2020

Questo autore ha pubblicato 209 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Giò*
# Giò* 12-01-2021 19:23
Io la adatto al periodo che stiamo attraversando.
Le metafore sono molto belle e significative, brava.
Il ritmo mi piace, rende il significato.
Insomma mi piace tanto. Ciao...^.^
Michelina*
# Michelina* 12-01-2021 19:50
Grazie mille per avermi letto, un saluto buona serata
Grazia Savonelli*
# Grazia Savonelli* 13-01-2021 04:22
Molto acuta ed originale

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.