Saranno come briciole di pane
che cadranno da tasche rotte,

 disperse tra il sentiero
di una notte senza luna
le parole, oh mia bella!

Parole costruite in gola,
giammai in petto,
che non ti appartengono,
dette, volate via,
e che se un dì ritornassero
tu non riconosceresti
proteggendoti alla stregua
di una forte pioggia.

Deboli parole
 che vivere le stagioni
non potranno,

come palloncini forati
perderanno respiro e forza,

e al mattino,
al tiepido sorgere del sole,

infreddoliti passerotti,
di un secolare borgo,
beccheranno gai.

Unica nota bella e felice,
aver irrobustito le loro ali
seppur per un giorno in piu,
grande speranza e illusione
di un volo e di un sogno duraturo.

Risultati immagini per parole nel vento


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Cosetta Taverniti  

Questo autore ha pubblicato 166 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.