Il ricordo di quei momenti
pieni di quel noi,
cuori in piena del nostro respirarci…
poi quel buio soffocante,
parole mal dette,
l’incosciente forza dell’io,
sempre più ombre,
sempre più attimi gelidi.

Un anima sa come resistere
a simili colpi d’urto…
ma il corpo stenta
a recuperare le energie
necessarie per continuare il cammino.
Ammutolito dal tempo e dagli spazi
si rifugia tra le sue stesse spalle,
per quante larghe, sempre più
rimpicciolite dal chiudersi in difesa.

Perdona nel suo cammino,
avanza più libero e leggero,
non teme il male, ma…
L'immagine può contenere: testo

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 01-06-2020

Questo autore ha pubblicato 34 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 02-06-2020 11:50
Verissimo, un'anima resiste un corpo no, e anche se perdona, andando avanti, però qualcosa rimane lo stesso. Profonda ed intensa
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 14-06-2020 09:48
Il perdono deve necessariamente fare parte del nostro io, anche se a volte e difficile, quel ma...sul finale fa pensare molto, bellissima anche se molto sofferta però mi sento di dirti che certe pagine della vita vanno strappate e bruciate ma anche dimenticate, complimenti molto bella.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.