arton2972.jpg
                                                                                Un altro giorno di furia al confine con la Siria,
una preghiera a singhiozzi si propaga nel buio
tra le urla di terrore di chi ha perso tutto, anche se stesso.
Macabri souvenir disseminati in distese di macerie
tra mine inesplose pronte a ferire.
La disperazione affoga nel dolore,
un tramonto insanguinato si arrende all’inferno
in quel deserto di sabbia rovente e tagliente.

Figlio mio, anima innocente,
il vuoto nei tuoi occhi è struggente, disarmante.
Non c’è Sole né primavera nel tuo cielo di bambino,
umiliato e tradito da un vento assassino.
Sei un fiore che appassisce
nel pieno del suo splendore,
un sogno che svanisce in un boato di guerra
tra spari ed urla che scuotono la terra.

Che disgrazia esser nati in un posto
che al tempo fu la "Terra promessa",
una promessa mai mantenuta... nella terra di nessuno.

Chiudi gli occhi figlio mio, chiudi gli occhi!
Non guardar la follia politica e religiosa
che pretende l’Eden con armi infernali,
non guardar la fuga vigliacca
di un demone ben mimetizzato
circondato da scalpi e filo spinato.

Chiudi gli occhi figlio mio, chiudili per sempre!
Ti aspetterò a braccia aperte in un’altra dimensione,
con l’esercito della pace armati d’infinito amore.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Vito Marco Giuseppe  

Questo autore ha pubblicato 117 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Kate
+2 # Kate 23-11-2019 17:36
Bellissima poesia sociale, mai scontata, mai retorica.
Alberto Berrone
+2 # Alberto Berrone 23-11-2019 23:32
una bella ma triste poesia. Bella soprattutto la strofa finale.
Cari saluti :-)
Morgana
+1 # Morgana 27-11-2019 17:45
Struggente

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.