Assenza, com’è  
d’aria negata quando soffia
dal labbro il non respiro
Trasparente è l’attimo che mi riguarda:
graffi sono passati a cancellare
dal volto il senso
 
Una falesia bianca
mi costringe, chioma immobile
e svuoto appena  le vene
ché non arrivi
il suono freddo di una brina
 
contrazione delle favole
 
la stessa che disperde
una per volta
in un ammasso, le stelle

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 718 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

pierrot*
+2 # pierrot* 13-04-2013 18:07
Bellissima. Grazie
Ambra PILTI
+1 # Ambra PILTI 13-04-2013 20:16
E un piacere leggerti Rita!
Rita Stanzione*
+1 # Rita Stanzione* 14-04-2013 10:03
grazie a voi :-)
nabrunindu
+1 # nabrunindu 14-04-2013 11:49
brava rita, complimenti, ti sei superata, è stupenda. buona domenica

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.