Rimbocco candidamente  la coperta

all’idea che rimarrai sempre piccino,

mentre  posi la mano tra l'arcobaleno

e la resa dolce di una favola che resta

aperta e plana in quel tuo aeroplanino

di carta colorato di pastelli

che sfumano ai miei occhi.

Resti lì ad aprirmi lentamente porte

dove si susseguono impressioni, sulle frange

che ti solleticano il nasino come caldi fiocchi.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 493 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.