Quando si spegne una candela
sul bordo della cera
si forma una sostanza
tra il liquido e il gassoso
che si scioglie in uno sguardo
nel lampo di chi ha ancora
-la speranza-
di guardare oltre l'ignoto.
Quando si spegne un amore
di un attimo o una vita
la fiamma rimane accesa
nel cielo variopinto
di un'infinita sera.
Quando si spegne un sogno
alle prime luci del mattino
il sole riscalda
un pensiero ormai svanito
e il vento è un respiro
che spazza l'inquietudine;
i morsi della luna
sulla pelle screpolata
sono baci languidi
di un eros senza confini.
Quando si spegne un uomo
una vita o un desiderio
l'altrove è il nostro porto
dove affogano le cantilene
e sarà spirito, sarà materia
avvolto dalla polvere
nella parabola celeste
a Nord della follia
sul Tropico del Capricorno.

 

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Tiziana Rosella
+1 # Tiziana Rosella 08-04-2015 12:21
bellissima nella sua verità.
RAFFAELLO CONCA*
+1 # RAFFAELLO CONCA* 08-04-2015 12:48
La tua poesia è meravigliosa ed è vera
nabrunindu
+1 # nabrunindu 08-04-2015 17:48
bellissima!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.