Mirti in gerle selvatiche, prolisse

All’albeggiar di fogge volte al mare

Già che s’innalzano da inerti stecchi

Gettando miele d’aria ai bottinanti

Impattano scoscesi fianchi, anfibie

Orografie di terre e sporte dune.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 688 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 01-05-2017 08:12
di grande lirismo questa tua... :)
Grace D
+1 # Grace D 01-05-2017 10:06
Meravigliosa descrizione della natura descritta in aulici versi. Buon primo maggio Rita, Grace
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 01-05-2017 12:11
UN'ATMOSFERAA MAGGIOLINA STRAORDINARIAME NTE CREATA...
LIETA GIORNATA.
*****
Ugo Mastrogiovanni*
+1 # Ugo Mastrogiovanni* 02-05-2017 17:55
Breve e gentile lirica che rende omaggio al mese delle rose.
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 04-05-2017 11:44
Acrostico straordinariame nte bello complimenti ciao.
Rita Stanzione*
# Rita Stanzione* 18-05-2017 14:54
Mi scuso per il ritardo e ringrazio tutti. Un caro saluto a voi, compagni di poesia.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.