E adesso sfrattatemi anche dalla vita
da questo miracolo ancestrale
sbarrate le ultime porte
gli spifferi che mi fanno ancora respirare.

Sbattete la mia foto sul giornale
e costruite l'ennesimo mostro
scrivete che non ho mai saputo vivere
e che ho sbagliato a definirmi un uomo.

Ed io che pensavo ingenuamente
di avere un posto assicurato in Paradiso
mi rotolo sfinito tra le fiamme dell'inferno
in questo limbo peccaminoso e indegno

che ho ancora la forza di definire VITA.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 02-11-2016 02:54
Un oculato quanto vero pensiero poetico dettato dalla infame quotidianità che si è costretti malvolenieri a soccombere. Mi rivedo vittima del tuo saggio osservare.
Lieta giornata Demetrio.
*****
Vera Lezzi
# Vera Lezzi 02-11-2016 07:16
Posso farti un augurio, Demetrio, da...superesper ta di vita invivibile?...Q ualunque cosa sia la vita che ti viene costruita dagli altri, tu appassionati solo a smontarla e farne ciò che VUOI TU...Col materiale di cui puoi disporre, certo, ma con la tua passione, le tue convinzioni, la tua volontà il tuo coraggio!
Mi permetti un abbraccio di solidarietà? Poiché certo che il contorno stanca...se stanca! Ma è proprio allora che si capisce davvero chi siamo noi...
Vera
rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 02-11-2016 20:02
Veramente bella, i miei complimenti!!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 03-11-2016 13:31
Farebbe gola a tanti il posto in paradiso...ma purtroppo non è per noi, coraggio ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.