Fermagli di giglio,

punteggiatura dei prati

stellati dal mare,

vagabonde piume solari

come zattere lacrimali,

le cicatrici del silenzio

abbacinano briciole di te.


Frammenti di luce

spettinano zagare di vento,

sassi ed arpe d’autunno

fra le mie scarpe rosse,

s’acciglia fra gli zigomi

il riflesso incantevole del cielo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 834 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sir Morris*
+1 # Sir Morris* 06-12-2016 20:21
Fantastico fascino poetico intriso di spirituale desiderio, amica Rosa! Grande!
Giancarlo Gravili*
+1 # Giancarlo Gravili* 06-12-2016 20:48
Frammenti di emozioni tinteggiati su tela di versi intrisi di colori e acquerelli leggeri e delicati che dipingono i sentimenti dell'anima, molto molto bella!
Hera
# Hera 06-12-2016 23:04
La meraviglia non finisce mai con te............. .. Versi adorabili!
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 07-12-2016 06:42
L'AMMALIO POETICO... E' TESORO NEL NOSTRO VAGHEGGIARE... DA TE STRAORDINARIAME NTE INDOTTO...
LIETA GIORNATA, VALENTINA.
*****
Antonia Vono
+1 # Antonia Vono 07-12-2016 08:18
La chiusa lascia un'immagine dolce..I bianchi dei gigli e gli azzurri di cielo e mare..un'acquer ello poetico ..
Un saluto in poesia ..

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.