Iride d’estate

sbuccia trucioli di mare,

arpeggia rondini in volo,

storna guanciali di fieno solare.


Papaveri imburrati d’azzurro

stramazzano al suolo danzando,

come alveare di brina sfrattato,

anima di carta e poesia,

flebile luce fra grinze sanguigne.


Iride d’estate,

bicchiere di nuvole fra le mani,

scarcero risacca di vuoti pensieri,

sfrangio petali di cieli guerrieri. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 704 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sabyr
+1 # Sabyr 13-01-2017 20:20
Sempre leggerezza, fantasia e sogno nelle tue poesie.Bella. Ciao :-)
Grace D
+1 # Grace D 13-01-2017 21:06
L'iride d'estate incamera tutta la bellezza e la leggerezza della natura che tende a colmare l'anima
di gioiosità. Versi soffici ed eterei, colmi di metafore e di splendide immagini. Un saluto!
Giancarlo Gravili*
+1 # Giancarlo Gravili* 14-01-2017 08:53
Un pensare che vuole rinascere in toni leggeri e caldi attraverso il dipinto del mondo circostante, immagini e versi con dall'intreccio sprigionano positività.
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 14-01-2017 12:04
VERSI ENCOMIABILE... FORTI DELLA POESIA DEL TUO NOBILE CUORE.
LIETO FINE SETTIMANA.
*****
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 19-01-2017 19:06
Molto bella, i papaveri poi sono straordinari, complimenti.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.