Corteggia il tramonto

arpeggio d’anima mia,

la curva del silenzio

s’inclina di luce e poesia

fra zagare di tempo acceso

da autografi di cosmo e melodia.

 

Comete di grano

m’abbigliano le labbra stanche

ed un ricamo d’erba

scintilla sui miei fianchi

come fiammifero di carezza

perduto nell’alba dei campi

ma tu ricordati di me

e d’amor perduto scrivi e rivivi

la cicatrice dei miei istanti.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 664 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antilirico
+1 # Antilirico 20-08-2017 21:02
eccellente... difficilissimo scegliere un'immagine superiore alle altre, dal "corteggia il tramonto" dell'incipit a "comete di grano" che introduce la seconda strofa, alla "cicatrice dei miei istanti" che "chiude" magistralmente una superba composizione... a rileggerti...
StrayCat
+1 # StrayCat 21-08-2017 01:32
I miei più vivi complimenti.
Una poesia bucolica,
che subito porta alla mente
la quiete di cui sono
impregnati alcuni
tra i paesaggi più belli
del nostro paese.
Ti ringrazio per questa prosa.
A presto.
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 21-08-2017 08:52
UN'ATMOSFERA DA MILLE E UNA NOTTE NELL'AMMALIO DEI TUOI VERSI.
LIETA SETTIMANA .
*****

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.