Sopra il cielo di Roma,
verso est.
Due amanti si incontrano,
una mattina come tante.
Avvolti dall'aurora
mentre il giorno
pian, piano,
prende possesso del cielo.
Giove e Venere.
Anche se lontani,
si congiungono
ai nostri occhi.
Un bacio pieno di luce,
rischiara l'orizzonte.
Un incontro furtivo
che dura fino al sorgere del sole.
Tre secondi d'amore
per poi lasciarsi
dandosi appuntamento
tra un anno.
Noi potremo vedere ancora
le loro luci
brillare nel cielo stellato.
Ma da soli,
lontani l'uno dall'altra.
Come due amanti 
costretti 
da un destino crudele
a vivere distanti.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Michelina*   Sostenitrice del Club Poetico dal 10-03-2020

Questo autore ha pubblicato 204 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

StrayCat
+1 # StrayCat 14-11-2017 11:13
Quanta delicatezza e dolcezza
tra i versi della tua poesia.
Ti faccio i miei complimenti,
per questa metafora d'amore.
A presto.
Michelina*
+1 # Michelina* 14-11-2017 11:28
Ti ringrazio,veder e quelle due luci in cielo cosí vicine mi sembra tanto romantico.Buona giornata.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.