Corteggio amache di luna,
etilica grammatica di cielo
in un pugno di margherite offese. 

Gronda il battito del silenzio
come biglia da una tasca d’eterno
ed una valigia di luce ci stringe,
vestendo l’asola del tempo
con cocci di sguardo riflesso. 

Saremo ancora noi,
bocca d’oceano celeste,
mano di parole e calende
ad affittar tramonti d’amore,
scioperi d’anima parafrasati,
taccuini di nuvole nuove? 

Mi perdo nell’abbraccio del tempo,
amache di luna corteggio.

1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 718 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Frida
+1 # Frida 16-01-2018 08:41
E' il tuo un intenso poetare che si apre e si chiude con un efficace spostamento di parole. Si potrebbe di essa, commentare ogni verso che attra-versa. Molto piaciuta.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.