Vorrei gridare al mondo
che non ti amo ma,
devo tacere, non posso farlo!
Sarei un falso, un bugiardo!

Vorrei poter gridare a tutti
che non ti voglio ma,
non è così perché ti voglio,
ti cerco, ti sento dentro!

Vorrei far credere a tutti
che ho smesso di aspettarti,
di crederti di sperare ma,
ti aspetto, ti credo e spero!

Vorrei gridare agli altri
che non ti penso mai ma,
nessuno mi crederebbe,
in ogni istante, io ti penso!

Sento sul mio viso e dietro al collo
ogni tuo respiro, ogni tua carezza,
mi giro ma non ci sei, sei lontana,
chissà dove, è solo una illusione!

Brividi che scorrono lungo la schiena!
Sentimenti e passione ardente!
Un amore profondo che lascia il segno,
i graffi, il desiderio di non finire mai!

Vorrei gridare al mondo
che t’amo tanto da morire ma,
anche su questo devo tacere!
Nessuno mai, lo dovrà sapere!

 

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 81 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ugo Mastrogiovanni
+2 # Ugo Mastrogiovanni 18-06-2018 16:43
“…che non ti amo, che non ti voglio” già alla lettura di queste affermazioni e di quei tanti “ma” avevo capito che valevano il contrario, e non mi sbagliavo. È come il silenzio assenso, come le “escusatio non richiesta…” che sono segno di accusa; ma qui l’accusa è fatta da un “amore che lascia il segno”, e quindi è tutto giustificato. La poesia si evolve in versi ribelli e cocenti che sono tutto un crescendo; è l'espansione di sentimenti incarcerati da tempo che il poeta affida alla sua vena nascosta, la sola che può ascoltarlo e comprenderlo. E anche noi, uomini come lui, lo comprendiamo e ci associamo alla sua generosa e valida ode.
Giò For
+1 # Giò For 19-06-2018 10:38
Grazie infinite di vero cuore, grandissimo poeta e carissimo amico Ugo!
Sei sempre eccezionale, stupefacente, anzi unico nei commenti e nelle magnifiche tue opere!
Profonde riflessioni che vanno al di là delle semplici parole di compiacimento, di apprezzamento!
Riflessioni che possono essere tirate fuori soltanto se si riesce ad antrare nella psicoanalisi dell'autore e questo tu lo fai egregiamente e senza fatica, come se per te fosse semplice e di normale amministrazione!
Sei un genio! Ti ringrazio per tutto questo! Sono fiero ed orgoglioso di godere della tua meravigliosa amicizia che tu, gentilmente hai voluto concedermi!
Buona e serena giornata a te e famiglia!
Un affettuoso abbraccio!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.