Anche se questa strada

non porta da nessuna parte

procedo ischemico

come un cavallo imbizzarrito

e non ci sarà trappola o bivio

a frenare questa corsa verso l'infinito.

Con negli occhi la sua bava

sul ventre la sua bocca

sulla groppa il suo respiro

nelle gambe l'utopia

nel cuore la rivoluzione

di averla sempre mia

salto gli ostacoli più alti

evitando macigni razionali

zigzagando tra i pensieri

mentre afferro la sua criniera

per non scivolare

in cunicoli più scuri.

Ah se avessi mille anni di meno

e le distanze fossero centimetri

forse sarei una nuvola

o una particella invisibile

nel cielo azzurro

di un amore impossibile

e di una Estate

che vorrei non finisse.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.