Pensa, pensa piccola mondina
ché il sole ormai te lo ritrovi giù
Resta assorta, con la tua testa china
ed il tuo amico airone non si è visto più

Va' pure con la mano minuziosa e austera
Va' pure, anche la zanzara oggi si riposa
Ma dimmi a chi penserai al venire della sera,
chi è che avrebbe dovuto chiamarti "sposa"?

Con le altre bofonchi le parole di chi aspetta,
da sola sbuffi all'eterno rinverdir della risaia
Forse basta un pianto ad inondar l'asciutta
ma non tornerà il tuo airone dalla sua garzaia

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 370 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.