Lasciamoci cullare
nelle nostre vite,
che parallele viaggiano
nei cieli rossi e volare,
respirare nella quiete,
mentre le speranze vagano.

Ora nella mente
i corpi si abbracciano,
lentamente, nel vagare
mete da respirare
posate per caso sulla mano
con i colori dell'orizzonte.

I nostri Giochi di rime
rimarranno anime
appese, alle pareti silenziose,
acerbe, maliziose,
nel lungo binario
in una vita senza diario.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: elvio angeletti  

Questo autore ha pubblicato 231 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
+1 # Simone 31-07-2020 09:07
Il verso finale ...dice tutto.
bella la poesia intensa e non artefatta.
complimenti un saluto cordiale
elvio angeletti
+1 # elvio angeletti 05-08-2020 16:56
Grazie Simone gentilissimo... è una poesia particolare devo dire...è un gioco di rime!!!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 02-08-2020 17:13
Anime appese silenziose, bellissima poesia, complimenti Elvio.
elvio angeletti
+1 # elvio angeletti 05-08-2020 16:56
Grazie Silvana, sempre gentile!!!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.