Perché? perché
eravamo a pregare
con il frastuono oltre le porte
sereni inamovibili
con il pattume
sotto limpide trame?
Quando una mano
chiedeva un frutto al nostro albero
e col silenzio s'è marcito.
E detta fede
com’è così imprecisa,
arida, trattenuta?



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 746 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ambra PILTI
# Ambra PILTI 20-11-2020 19:58
Un domandone Il perche` dell`indifferen za, che esiste purtroppo come esiste l`indifferenza sulla indifferenza.
E` sempre davanti ai nostri occhi e spesso e molti si nascondono dietro una fede che non dovrebbe plocamare quessto ed altro. Ma poi quale fede?
Ciao Rita.
Giò
# Giò 21-11-2020 19:22
E' facile dire e non fare. Quando tutto va bene è facile battersi il petto e dire di fede, ma a conti fatti l'indifferenza ci veste e ci rende ipocriti.
Giustissima riflessione, condivisa. Ciao...^.^

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.