Di rosso questo cielo si colora,
immenso manto di stelle d’argento
piegato nell’abbraccio alla terra.

Imperfetto, il cerchio è dischiuso.
Fa freddo, è inverno che resiste
e spalti vuoti cuciono la notte.

In scena va la vita ed è la mia
e vanno i miei passi misurati.
Ad ogni mossa c’è di che pensare.

Ma…vedo un bambino curioso,
mi contempla col cuore quasi in gola,
s’attende certo qualche acrobazia.

Mi accosto, lo conosco molto bene.
Regala al tempo angoli di mare
e quei due occhi che parlano di me.

Innocente bellezza ora m’invade,
anticipo d’intensa primavera
nei giorni dei durevoli silenzi.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 367 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Michelina*
# Michelina* 30-12-2020 16:17
Davvero bella.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.