Mi lascio alle spalle questa notte

all’addiaccio, dove lo Scrivia incontra

una conca per sentirsi piccolo

come il fiato corto dentro a una bugia.

Nel crèmisi del cielo di una spremuta

di tre arance starò bene, ma non subito.

Così aspetto, di vederci dentro la solitudine

che si prende spasso di me con la giocoleria.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 512 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Morgana
+1 # Morgana 04-08-2020 14:37
Intensa e vibrante. Complimenti
Michelina*
+1 # Michelina* 04-08-2020 14:46
Si lascia il passato si va verso il futuro speriamo propizio. Un saluto.
MastroPoeta
+1 # MastroPoeta 04-08-2020 15:34
Grazie di cuore :roll:

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.