Dio era solo …..
non c’era nulla intorno a sé.
Un giorno decise
di creare la vita.
Esseri uguali a Lui
ne creò tanti.
Avevano un corpo spirituale
erano belli, potenti e ubbidienti.


Il primo fu il figlio
un essere perfetto
divenne il suo prediletto.
Come un padre e un figlio si amavano
quanto si assomigliavano!


Poi insieme decisero di creare il mondo e l’universo.
Non fu tempo perso.
Si dilettarono a dar forma
al sole, alla luna, alle stelle…
Gli angeli osservavano… sorpresi…
Quando Dio la Terra creò
essi dall’euforia furono presi
grida di gioia e di approvazione
al Creatore gli resero la giusta adorazione.


Per poter il mondo riempire
creò animali di tutti i tipi
piccoli e grandi,
gli dava ogni sorta di colore.
Tutto era bello
proprio come Lui voleva.


L’uomo volle Lui creare
perché ci fosse nel mondo
qualcuno che avesse sentimenti
a Lui uguali
amore, giustizia, potenza e sapienza.


Lo pose nel Paradiso
perché potesse essere felice
e con lui ogni sera parlava.


Col tempo l’uomo si sentì solo
anche se gli animali lo circondavano.
La sua solitudine Dio notò
una donna gli creò.


Con molta gioia Adamo ringraziò dicendo:
“Questa è osso delle mie ossa
e carne della mia carne.
Sarà chiamata Donna,
perché dall’uomo questa è stata tratta”.


Alla sua dolce Eva, Adamo dedicò la sua prima poesia
e da lui, l’uomo imitatore
ancora oggi con frenesia
a scriver e recitar poesie con fantasia non si è ancor fermato perché è molto apprezzato!

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Maddalena Clori  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sir Morris*
+2 # Sir Morris* 23-12-2015 08:43
Molto bella, questa tua particolare poesia! Scritta con cura e dedizione! I miei complimenti, Lady Maddy. Sir Morris :roll:
Maddalena Clori
+3 # Maddalena Clori 23-12-2015 10:47
Grazie Sir Morris per il tuo commento.
Buon proseguimento di giornata! :-)
Arcangelo Galante
+1 # Arcangelo Galante 23-12-2015 16:34
Poesia dal contenuto spirituale in cui l'autrice ha voluto riscrivere una sorte di "genesi" dell'intero Creato. Versi delicati che scorrono piacevolmente alla lettura con un finale del tutto particolare. Lirica molto bella!
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 23-12-2015 17:17
Straordinariame nte divinizzata... IL MIO ELOGIO E IL MIO AUGURIO DI UN FELICE NATALE IN FAMIGLIA.
Maddalena Clori
+2 # Maddalena Clori 23-12-2015 17:47
Grazie carissimi Arcangelo e Michele per aver apprezzato questa poesia.
Buona serata,
con affetto
da Maddy

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.