Punteggiatura d’anima

scissa in un tramonto

e tu, bacio scalzo del mio esistere,

rincasa pure nel mio cuore,

come solitudine astrale

a vestire il tuo ricordo.

Sul petto dell’universo

mi fermo ad ascoltarti

in una moltiplicazione di cielo

a ferire i miei respiri,

come stelle di cristallo

consumate in questo addio.

Chissà se sarai abitudine,

spicciolo d’immaturo rimpianto,

alba senza capoverso,

poesia del mio triste pianto,

questa notte è un sogno disperato,

dolce profumo di un giglio

distratto dal passato.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 814 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Aurelio Zucchi*
+1 # Aurelio Zucchi* 05-06-2024 19:09
Molto coinvolgente, alcuni passaggi sono di alto spessore poetico e, soprattutto, quel bacio scalzo domina il mio leggere. Molto, molto brava anche in considerazione del tema della poesia che non deve essere stato facile verseggiare. Ciao!
rosa dei venti
# rosa dei venti 06-06-2024 16:15
Grazie di cuore Aurelio, molto molto gentile! Onorata del tuo apprezzamento! Un carissimo saluto.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.