Invisibile 

si diffonde come un'ombra

insinuandosi nei respiri, 

nei sogni, nelle menti,

una fatale e silente presenza.


Come tempesta avanza

una furia e potenza inarrestabile,

lasciandoci lottare vulnerabili

nel nostro mondo.


Ma la fiamma della vita 

brucia dentro noi

e non si spegne,

sempre pronta forte risorge.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ismaele Pipi  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

IMG-20220609-WA0000-01.jpeg

Danzo selvaggiamente il mio dolor,
e guarir totalmente
il mio confuso malor,
provocato dal suo veleno,
storica passione non si poté
farne a meno,
scorre la musica giorno e sera,
con le mie stelle a nascondino
sulla scogliera,
batte la pioggia a catinelle,
e ricordar quel ballo
assai ribelle,
innocente la follia, facendo spazio
in quell'angolo di poesia,
danzando ancora su quel falò,
e rivivere quei momenti
che mi salvò. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: valeria viva*   Sostenitrice del Club Poetico dal 25-12-2022

Questo autore ha pubblicato 50 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Mi rimembro antiche
voglie, e ristoro sono
le dita tue che marcano
la pelle, lasciando impronte chiare.
Mi agito nel sogno
ricordando il tuo viso
nascosto da rami e foglie,
presenza incarnata nel cuore
come artiglio, non puoi andare.
Perdute sono le armoniche bocche,
che in un bacio d'amore
cercavano sollievo e desiderio.
Sorvolano i pensieri la mente
come alianti perduti nel cielo,
e mi raggomitolo in attesa
del tuo profumo, che porta
legni e spezie a dilatare
il respiro.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 456 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ho vagato nella notte

cercando di comprendere

dove giacciono i miei desideri

assopiti da tanto

in luoghi che non so.

Ho indossato ali

per volare nel cielo

e vedo te, sorridere felice,

un alone di luce diamantata

incornicia la tua persona.

Una carezza il tuo sguardo,

mi tendi le mani ed io

non riesco a raggiungerti

o sfiorarti un solo attimo.

Qualcosa che non comprendo

mi trattiene e mi attrae,

una forza misteriosa

mi fa cadere giù,

in un tunnel senza fine

e la luce che ti avvolge

sempre più è lontana.

Il mio viaggio si interrompe,

mi ritrovo sola senza te,

le stelle dal firmamento

sono scomparse.

Ho compreso...

Non è ancora maturo

il tempo per raggiungerti.

Vedrai,

riuscirò a sorprenderti.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-07-2021

Questo autore ha pubblicato 351 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L’orizzonte in fondo al mare
È quello che più fa sognare!
Niente è più misterioso
di questo quadro
che guarda l’Infinito!
L’uomo non lo ha mai capito!
Per questo ne è affascinato,
cerca di avvicinarlo
con lo sguardo incantato!
Vagando tra ricordi,
melodiosa fantasia!
Emozioni sempre crea...
Improvvisi turbamenti
Cuore che batte forte
Occhi profondi, sguardo penetrante...
Trattieni il respiro!
Niente deve disturbare
Nel profondo silenzio!
Per non far naufragare i pensieri...
Arriva un pescatore...
Mentre sogni il tuo Adone
Gli accarezzi i capelli;
I suoi slanciati levrieri
Pelo sericeo, nero focato
Sono accanto a lui!
Continui la tua ricerca
Lo vedi su ponti invisibili,
Intorno stormi di uccelli,
Nuvolosi cieli scuri!
Come la Notte senza Luna!
A un tratto nulla vedi più,
in fondo all’oscuro mare
Tutto sembra naufragare,
anche i pensieri annegano
nell’Immensità dell’Infinito e dell’oscurità.
A te Venere non resta che Sognare,
Non puoi più aspettare!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonietta Angela Bianco BGrZv*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 25-07-2021

Questo autore ha pubblicato 64 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tu parli, parli sempre
ed io così distratto
ti pongo una domanda
con fare imbambolato.
"Ma allora non capisci,
sei proprio rimbambito
or ora te l’ho detto
sei sordo, ma hai sentito?"
Mi sa non t’ho ascoltata
immerso nei pensieri,
volavo in altri mondi
di magici sentieri
sentieri di poesia,
cercavo le parole
create dalla mente
che fugge dove vuole,
e tu con sguardo torvo
ed aria indispettita,
La smetti di sognare
la rima preferita."
Allor ti chiedo scusa,
mi voglio concentrare
ripongo una domanda,
non mi potrai fregare.
Ma or tu lanci strali,
fai fiamme scintillanti
con urla vorticose
che senton tutti quanti.
Nel mio magico mondo
sovente son distratto,
tu parli, parli sempre
ma nulla mi è arrivato.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aug94  

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fiacco su stracco mi sporge la notte

una campagna assopita in argento lunare.

Rapace il pensiero ascolta gli odori

vola la mente in giovani cacce.

Fermo ricordo virgulti di luna

acerbi d’amore e non sanguinari.

L’ago sull’ora frantuma il ricordo

rassetto la sera e preparo il mattino.

Nel caldo tepore rinasce il pensiero

nostalgico al vetro sorseggio le stelle.

Tenero amore immenso e leggero

dove sei andato a cercare il futuro?
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Vitigno  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il sonno mi cattura quando è sera,
sdraiato sul divano,
intento a decifrare Montalbano.

Eppure le intenzioni sono buone,
inizia la puntata.
La tele allineata in direzione...
già ballano le case di Vigata.
E il sogno mi trasporta in altre zone,
verso una mareggiata,
le onde immense fanno un muraglione,
con schiuma limacciosa quasi nera.

La vita nel mio sogno pare vera,
schiaffeggia la mia mano,
il tedio di zanzara e il suo baccano.

Ma l’onde ora riprendono la marcia,
sempre più minacciose,
il cielo nero corvo non si squarcia,
d’incanto ora m’appaiono tre rose,
spaccano la fumaccia
bianche come le spose,
il vento si ritira e la bonaccia,
porta il mio sogno dentro a una balera.

Strimpella ora una musica leggera,
un suono quasi arcano,
giro di tango e tu mi parli piano.

Vestita poi d’un abito elegante,
sei bella, celestiale,
nell’aria l’atmosfera elettrizzante,
scenario quasi astrale.
Or sono su di giri, son brillante,
lieve, fresca e reale,
la vita scintillante,
dentro al mio nuovo mondo non dispera.

Ma poi guardo la tele è tutta nera,
finito è Montalbano,
così come il bel sogno sul divano.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aug94  

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Andremo a vivere 

in un posto isolato.

Per la musica forte

e per i tuoi gemiti,

che poi è ancora musica.

Seduti davanti alla finestra

guarderemo

lo spettacolo in diretta.

Abbracceremo i fiori

dove il mondo appare

genuino e scevro d’odio.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Mark  

Questo autore ha pubblicato 53 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nell'ora
del primo chiaro
rimescolo i sogni

Tra sospiri
li riconosco

Non li rincorro

Privi di peso
si fermeranno
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 163 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Illusione di una vita 
Nel ricordo di un amore 
Finisco la benzina 
In una strada chiusa 
Nitide facce spensierate 
Imbrattano pareti danzanti 
Tuonando ricordi opachi 
Ostento una felicità nuova.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: freeword  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Percepisco folate di vento
leggero e caldo
tra questi prati di vita
dalle mille sfaccettature,
il suo sussurrarmi il nome tuo.

Avvolti i miei sensi
nella fragranza di
selvatiche fioriture
che s’involano assieme
a parole mute, imbrattate
di sogni incustoditi.

Gli occhi son riflessi
in un incognito cielo
che ha lasciato
le ombre della notte…
nella luna, arricchite
mute parole,
lasciate libere di volare.

Si sciolgono i gelidi respiri
di un solitario inverno,
liberate le emozioni
di un vivere il sogno
dei miei pensieri
posarsi sulle tue labbra…

Traduzione How Do I Live - Faith Hill testo della canzone
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Partono i carri da nord est

i turbini accendono la sera

rimango in piedi veramente esterrefatto

i mirtilli prendono il succo d'autunno

e l'animo si tinge di bianco .

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: freeword  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ma le parole sulla sabbia scompaiono
Ma i lucchetti sui ponti vengono spezzati
Chissà da chi...
Ma le porte del bus si aprono sempre
Ma il mondo continua a girare
Chissà perché...
Ma le stelle si devono spegnere
Ma le falene resteranno fulminate
Chissà come mai...
Ma le foglie cadono in autunno
Ma i pesci rossi non vivono per sempre
Chissà...

Ma se i buchi dei proiettili scomparissero
Ma se le luci si accendessero da sole
Sotto la Luna...
Ma se le nuvole vivessero in eterno
Ma se il buio non esistesse
Solo la Luna...

O Luna, tu dea lucente, dimmi perché
Tu sei ancora lì, ma ciò a cui tengo no
Dimmi perché le cose svaniscono
In sogni ad occhi aperti nell'oscurità
E tu no...

O Luna, illuminami, o uccidimi
Perché non c'è altra via per non soffrire
Dimmi perché davanti a me appaiono muri 
E la luce in fondo al tunnel è una lampadina rotta
E non tu...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carboluka  

Questo autore ha pubblicato 30 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Evadere.
Da qui,
da immagini cupe
da voci urlanti

Evadere.
Sradico pensieri...
una fitta alla tempia,
ma forse svanirà.

Lego strette
le loro trame,
brandelli del lenzuolo
di un galeotto in fuga.

E mi calo
da quella finestra,
ma poi... lo strappo
e lo schianto.

Sento il freddo
del pavimento
sullo zigomo
dolorante.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enry  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.